Ma la bellezza resta fuori fuoco

venerdì, ottobre 9, 2015 17:48 | Filled in facciamo posto

Massimo Onofri, docente, scrittore, critico, uomo, questa mattina ha recensito su Avvenire il mio libro Facciamo posto.

 

Lo ringrazio di cuore. Per tanti motivi. Certo, perché ancora una volta si è occupato di un mio libro. Certo, perché la sua analisi è lucida e chiara. Certo, perché ha speso belle parole. Ma soprattutto perché tra tutti gli uomini e le donne che ho conosciuto (poco o tanto) che si occupano di libri, è l’unico che, pur distante nel tempo e nello spazio, in questi anni non si è mai dimenticato di me.

 

Per me Massimo Onofri è un maestro. La mia vita di studentessa ha fatto percorsi strani. E allora non ho studiato critica letteraria e nemmeno mi sono laureata in letteratura italiana, ma grazie ai suoi libri sto continuando ad imparare. E allora scopro scrittori, scrittrici e scritture e nelle sue parole e nelle loro parole ritrovo l’emozione di una quindicenne che non vede l’ora di entrare in libreria e scoprire che il libro che sta tanto aspettando è finalmente arrivato.

 

Se amate le parole, se amate l’emozione che sanno dare, cercate i suoi libri.

 

La recensione è qui.

 

You can leave a response, or trackback from your own site.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento