Pillole da un libro (agitare con cura): Gli ultimi occhi di mia madre di Patrizia Patelli

martedì, ottobre 27, 2009 22:03 | Filled in gli utlimi occhi di mia madre

 

di Barbara Gozzi

 

copertina 1Non c’è nulla in questo libro che indichi chiaramente che si tratti di materiale autobiografico. Nulla di diretto, inequivocabile almeno.

‘Questo è il suo primo romanzo’ appare nella brevissima biografia dell’autrice.
Eppure le scelte linguistiche, il narrare taluni dettagli, schegge contenenti riferimenti, percezioni che attraverso le parole acquistano spessori carnali; tutto questo pare trainare il lettore verso una tacita comprensione: la voce che narra ha vissuto ciò di cui narra. La voce narra di sé,  per sé, fino a un ‘oltre’ sé. Comprensione assolutamente arbitraria, evidentemente.

Questa voce, comunque, si tende a recuperare la madre che è, (attra)verso il recupero della propria madre mai realmente conosciuta, capita, affrontata ma persa prima di qualsiasi tentativo maturo, consapevole. Senza trasfigurazioni, abbellimenti, costruzioni forzate da aspettative poi disilluse.

 

leggi tutto l\’articolo

You can leave a response, or trackback from your own site.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento